Programmazione Cinema Chaplin e Fossolo

Consulta la programmazione delle nostre sale per i cinema Chaplin e Fossolo.
Scegli il tuo spettacolo preferito e contattati per maggiori informazioni o per prenotazioni.

Ott
18
mer

L’UOMO DI NEVE
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Thomas Alfredson

Cast:

Michael FassbenderRebecca FergusonChloë Sevigny

Trama:

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve – nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007 – segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

 

Recensione:

Riuscirà il film di Tomas Alfredson a trasformare l’idea del pupazzo di neve, da sempre associata all’infanzia e alla felicità di aprire gli occhi e vedere il mondo ricoperto di bianca morbidezza, in un oggetto in grado di far rabbrividire al primo sguardo? L’impresa non è facile, ma a compierla è una squadra d’eccezione, capitanata dal regista svedese Tomas Alfredson.

Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film. Tra gli elementi di interesse del progetto, oltre alla garanzia di stile e serietà offerta dal nome del regista, c’è l’ambientazione norvegese, che con ogni probabilità potremo a tutti gli effetti contare come un personaggio del film, l’esperienza degli sceneggiatori, Hossein Amini e Matthew Michael Carnahan, e, non ultima, la bellezza di Rebecca Ferguson e la presenza di attori quali J.K. Simmons, Val Kilmer e Charlotte Gainsbourg nei panni di Rakel, la ex dalla quale Harry non riesce a prendere realmente le distanze.

Tomas Alfredson, cui Martin Scorsese ha ceduto la regia del film, mantenendo per sé il ruolo di produttore esecutivo, sembra l’uomo giusto al posto giusto e non solo, banalmente, perché ha già dimostrato di saperci fare con la neve, nell’ottimo “Let the right one in”. Ci sono almeno altre due ragioni tali da indurci a sperare che Alfredson possa aver trovato nel romanzo di Jo Nesbø una materia più che consona al proprio modo di fare cinema.
Innanzitutto, la galleria di “aringhe rosse” (red herrings) con cui Hole avrà a che fare durante l’indagine, ovvero di possibili sospetti destinati a rivelarsi false piste, distrazioni lungo l’intricato percorso verso la soluzione del caso. “La talpa” ci ha dimostrato che, se c’è qualcuno che può tratteggiare questa galleria con astuta eleganza, evitando la trappola della superficialità, scolpendo a partire dalla carta una serie di ritratti a tutto tondo, quel qualcuno è proprio Alfredson.

L’altra ragione sta nell’uso del linguaggio. Nesbø e Alfredson condividono, ognuno nel proprio settore, una sensibilità particolare per il dettaglio, un saperlo renderlo significativo o, al contrario, utilizzarlo per intorbidire le acque, creare false aspettative, farne uno strumento, tra gli altri, per tenere alta la tensione.

Tutto questo, insieme ad un originale countdown – il detective Fassbender deve agire prima della prossima nevicata, se vuole evitare un’altra vittima- contribuisce senza dubbio a mantenere calda l’attesa per il gelido thriller di Alfredson.

.

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 

 


NOVE LUNE E MEZZA
16:30* – 18:45 – 21:00
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Michela Andreozzi

Cast:

Claudia Gerini, Pasquale Petrolo (Lillo), Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi, Stefano Fresi

Trama:
Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neo-catecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite..

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

Ott
19
gio

L’UOMO DI NEVE
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Thomas Alfredson

Cast:

Michael FassbenderRebecca FergusonChloë Sevigny

Trama:

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve – nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007 – segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

 

Recensione:

Riuscirà il film di Tomas Alfredson a trasformare l’idea del pupazzo di neve, da sempre associata all’infanzia e alla felicità di aprire gli occhi e vedere il mondo ricoperto di bianca morbidezza, in un oggetto in grado di far rabbrividire al primo sguardo? L’impresa non è facile, ma a compierla è una squadra d’eccezione, capitanata dal regista svedese Tomas Alfredson.

Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film. Tra gli elementi di interesse del progetto, oltre alla garanzia di stile e serietà offerta dal nome del regista, c’è l’ambientazione norvegese, che con ogni probabilità potremo a tutti gli effetti contare come un personaggio del film, l’esperienza degli sceneggiatori, Hossein Amini e Matthew Michael Carnahan, e, non ultima, la bellezza di Rebecca Ferguson e la presenza di attori quali J.K. Simmons, Val Kilmer e Charlotte Gainsbourg nei panni di Rakel, la ex dalla quale Harry non riesce a prendere realmente le distanze.

Tomas Alfredson, cui Martin Scorsese ha ceduto la regia del film, mantenendo per sé il ruolo di produttore esecutivo, sembra l’uomo giusto al posto giusto e non solo, banalmente, perché ha già dimostrato di saperci fare con la neve, nell’ottimo “Let the right one in”. Ci sono almeno altre due ragioni tali da indurci a sperare che Alfredson possa aver trovato nel romanzo di Jo Nesbø una materia più che consona al proprio modo di fare cinema.
Innanzitutto, la galleria di “aringhe rosse” (red herrings) con cui Hole avrà a che fare durante l’indagine, ovvero di possibili sospetti destinati a rivelarsi false piste, distrazioni lungo l’intricato percorso verso la soluzione del caso. “La talpa” ci ha dimostrato che, se c’è qualcuno che può tratteggiare questa galleria con astuta eleganza, evitando la trappola della superficialità, scolpendo a partire dalla carta una serie di ritratti a tutto tondo, quel qualcuno è proprio Alfredson.

L’altra ragione sta nell’uso del linguaggio. Nesbø e Alfredson condividono, ognuno nel proprio settore, una sensibilità particolare per il dettaglio, un saperlo renderlo significativo o, al contrario, utilizzarlo per intorbidire le acque, creare false aspettative, farne uno strumento, tra gli altri, per tenere alta la tensione.

Tutto questo, insieme ad un originale countdown – il detective Fassbender deve agire prima della prossima nevicata, se vuole evitare un’altra vittima- contribuisce senza dubbio a mantenere calda l’attesa per il gelido thriller di Alfredson.

.

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 

 


NOVE LUNE E MEZZA
16:30* – 18:45 – 21:00
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Michela Andreozzi

Cast:

Claudia Gerini, Pasquale Petrolo (Lillo), Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi, Stefano Fresi

Trama:
Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neo-catecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite..

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

Ott
20
ven

L’UOMO DI NEVE
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Thomas Alfredson

Cast:

Michael FassbenderRebecca FergusonChloë Sevigny

Trama:

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve – nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007 – segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

 

Recensione:

Riuscirà il film di Tomas Alfredson a trasformare l’idea del pupazzo di neve, da sempre associata all’infanzia e alla felicità di aprire gli occhi e vedere il mondo ricoperto di bianca morbidezza, in un oggetto in grado di far rabbrividire al primo sguardo? L’impresa non è facile, ma a compierla è una squadra d’eccezione, capitanata dal regista svedese Tomas Alfredson.

Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film. Tra gli elementi di interesse del progetto, oltre alla garanzia di stile e serietà offerta dal nome del regista, c’è l’ambientazione norvegese, che con ogni probabilità potremo a tutti gli effetti contare come un personaggio del film, l’esperienza degli sceneggiatori, Hossein Amini e Matthew Michael Carnahan, e, non ultima, la bellezza di Rebecca Ferguson e la presenza di attori quali J.K. Simmons, Val Kilmer e Charlotte Gainsbourg nei panni di Rakel, la ex dalla quale Harry non riesce a prendere realmente le distanze.

Tomas Alfredson, cui Martin Scorsese ha ceduto la regia del film, mantenendo per sé il ruolo di produttore esecutivo, sembra l’uomo giusto al posto giusto e non solo, banalmente, perché ha già dimostrato di saperci fare con la neve, nell’ottimo “Let the right one in”. Ci sono almeno altre due ragioni tali da indurci a sperare che Alfredson possa aver trovato nel romanzo di Jo Nesbø una materia più che consona al proprio modo di fare cinema.
Innanzitutto, la galleria di “aringhe rosse” (red herrings) con cui Hole avrà a che fare durante l’indagine, ovvero di possibili sospetti destinati a rivelarsi false piste, distrazioni lungo l’intricato percorso verso la soluzione del caso. “La talpa” ci ha dimostrato che, se c’è qualcuno che può tratteggiare questa galleria con astuta eleganza, evitando la trappola della superficialità, scolpendo a partire dalla carta una serie di ritratti a tutto tondo, quel qualcuno è proprio Alfredson.

L’altra ragione sta nell’uso del linguaggio. Nesbø e Alfredson condividono, ognuno nel proprio settore, una sensibilità particolare per il dettaglio, un saperlo renderlo significativo o, al contrario, utilizzarlo per intorbidire le acque, creare false aspettative, farne uno strumento, tra gli altri, per tenere alta la tensione.

Tutto questo, insieme ad un originale countdown – il detective Fassbender deve agire prima della prossima nevicata, se vuole evitare un’altra vittima- contribuisce senza dubbio a mantenere calda l’attesa per il gelido thriller di Alfredson.

.

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 

 


NOVE LUNE E MEZZA
16:30* – 18:45 – 21:00
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Michela Andreozzi

Cast:

Claudia Gerini, Pasquale Petrolo (Lillo), Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi, Stefano Fresi

Trama:
Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neo-catecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite..

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

Ott
21
sab

L’UOMO DI NEVE
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Thomas Alfredson

Cast:

Michael FassbenderRebecca FergusonChloë Sevigny

Trama:

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve – nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007 – segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

 

Recensione:

Riuscirà il film di Tomas Alfredson a trasformare l’idea del pupazzo di neve, da sempre associata all’infanzia e alla felicità di aprire gli occhi e vedere il mondo ricoperto di bianca morbidezza, in un oggetto in grado di far rabbrividire al primo sguardo? L’impresa non è facile, ma a compierla è una squadra d’eccezione, capitanata dal regista svedese Tomas Alfredson.

Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film. Tra gli elementi di interesse del progetto, oltre alla garanzia di stile e serietà offerta dal nome del regista, c’è l’ambientazione norvegese, che con ogni probabilità potremo a tutti gli effetti contare come un personaggio del film, l’esperienza degli sceneggiatori, Hossein Amini e Matthew Michael Carnahan, e, non ultima, la bellezza di Rebecca Ferguson e la presenza di attori quali J.K. Simmons, Val Kilmer e Charlotte Gainsbourg nei panni di Rakel, la ex dalla quale Harry non riesce a prendere realmente le distanze.

Tomas Alfredson, cui Martin Scorsese ha ceduto la regia del film, mantenendo per sé il ruolo di produttore esecutivo, sembra l’uomo giusto al posto giusto e non solo, banalmente, perché ha già dimostrato di saperci fare con la neve, nell’ottimo “Let the right one in”. Ci sono almeno altre due ragioni tali da indurci a sperare che Alfredson possa aver trovato nel romanzo di Jo Nesbø una materia più che consona al proprio modo di fare cinema.
Innanzitutto, la galleria di “aringhe rosse” (red herrings) con cui Hole avrà a che fare durante l’indagine, ovvero di possibili sospetti destinati a rivelarsi false piste, distrazioni lungo l’intricato percorso verso la soluzione del caso. “La talpa” ci ha dimostrato che, se c’è qualcuno che può tratteggiare questa galleria con astuta eleganza, evitando la trappola della superficialità, scolpendo a partire dalla carta una serie di ritratti a tutto tondo, quel qualcuno è proprio Alfredson.

L’altra ragione sta nell’uso del linguaggio. Nesbø e Alfredson condividono, ognuno nel proprio settore, una sensibilità particolare per il dettaglio, un saperlo renderlo significativo o, al contrario, utilizzarlo per intorbidire le acque, creare false aspettative, farne uno strumento, tra gli altri, per tenere alta la tensione.

Tutto questo, insieme ad un originale countdown – il detective Fassbender deve agire prima della prossima nevicata, se vuole evitare un’altra vittima- contribuisce senza dubbio a mantenere calda l’attesa per il gelido thriller di Alfredson.

.

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 

 


NOVE LUNE E MEZZA
16:30 – 18:45 – 21:00
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Michela Andreozzi

Cast:

Claudia Gerini, Pasquale Petrolo (Lillo), Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi, Stefano Fresi

Trama:
Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neo-catecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite..

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

Ott
22
dom

L’UOMO DI NEVE
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Thomas Alfredson

Cast:

Michael FassbenderRebecca FergusonChloë Sevigny

Trama:

Quarta indagine del detective Harry Hole, L’uomo di neve – nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007 – segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.

 

Recensione:

Riuscirà il film di Tomas Alfredson a trasformare l’idea del pupazzo di neve, da sempre associata all’infanzia e alla felicità di aprire gli occhi e vedere il mondo ricoperto di bianca morbidezza, in un oggetto in grado di far rabbrividire al primo sguardo? L’impresa non è facile, ma a compierla è una squadra d’eccezione, capitanata dal regista svedese Tomas Alfredson.

Il romanzo, pur trovandosi al centro di una serie di libri, è perfettamente autonomo e lo stesso varrà, a maggior ragione, per il film. Tra gli elementi di interesse del progetto, oltre alla garanzia di stile e serietà offerta dal nome del regista, c’è l’ambientazione norvegese, che con ogni probabilità potremo a tutti gli effetti contare come un personaggio del film, l’esperienza degli sceneggiatori, Hossein Amini e Matthew Michael Carnahan, e, non ultima, la bellezza di Rebecca Ferguson e la presenza di attori quali J.K. Simmons, Val Kilmer e Charlotte Gainsbourg nei panni di Rakel, la ex dalla quale Harry non riesce a prendere realmente le distanze.

Tomas Alfredson, cui Martin Scorsese ha ceduto la regia del film, mantenendo per sé il ruolo di produttore esecutivo, sembra l’uomo giusto al posto giusto e non solo, banalmente, perché ha già dimostrato di saperci fare con la neve, nell’ottimo “Let the right one in”. Ci sono almeno altre due ragioni tali da indurci a sperare che Alfredson possa aver trovato nel romanzo di Jo Nesbø una materia più che consona al proprio modo di fare cinema.
Innanzitutto, la galleria di “aringhe rosse” (red herrings) con cui Hole avrà a che fare durante l’indagine, ovvero di possibili sospetti destinati a rivelarsi false piste, distrazioni lungo l’intricato percorso verso la soluzione del caso. “La talpa” ci ha dimostrato che, se c’è qualcuno che può tratteggiare questa galleria con astuta eleganza, evitando la trappola della superficialità, scolpendo a partire dalla carta una serie di ritratti a tutto tondo, quel qualcuno è proprio Alfredson.

L’altra ragione sta nell’uso del linguaggio. Nesbø e Alfredson condividono, ognuno nel proprio settore, una sensibilità particolare per il dettaglio, un saperlo renderlo significativo o, al contrario, utilizzarlo per intorbidire le acque, creare false aspettative, farne uno strumento, tra gli altri, per tenere alta la tensione.

Tutto questo, insieme ad un originale countdown – il detective Fassbender deve agire prima della prossima nevicata, se vuole evitare un’altra vittima- contribuisce senza dubbio a mantenere calda l’attesa per il gelido thriller di Alfredson.

.

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 

 


NOVE LUNE E MEZZA
16:30 – 18:45 – 21:00
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Michela Andreozzi

Cast:

Claudia Gerini, Pasquale Petrolo (Lillo), Giorgio Pasotti, Michela Andreozzi, Stefano Fresi

Trama:
Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neo-catecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite..

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

Ott
23
lun

CHIUSO PER RIPOSO
Cinema: Al Fossolo

ENGLISH MOVIE
AMERICAN MADE (Barry Seal)

Original Language Version with Italian Subtitles

16:30 – 18:45 – 21:15 price 6,00 €
Cinema: Al Chaplin

Director:

Doug Liman

Stars:

Tom CruiseDomhnall GleesonSarah Wright

 

The story of Barry Seal, an American pilot who became a drug-runner for the CIA in the 1980s in a clandestine operation that would be exposed as the Iran-Contra Affair.

 

PRICE: 6,00 €

BUY YOUR TICKET HERE

 

 

Ott
26
gio

VITTORIA E ABDUL
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

Ott
27
ven

VITTORIA E ABDUL
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

Ott
28
sab

VITTORIA E ABDUL
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

Ott
29
dom

VITTORIA E ABDUL
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

Ott
30
lun

CHIUSO PER RIPOSO
Cinema: Al Fossolo

ENGLISH MOVIE
VICTORIA & ABDUL

Original Language Version with Italian Subtitles

16:30 – 18:45 – 21:15 price 6,00 €
Cinema: Al Chaplin

Director:

Stephen Frears

Stars:

Judi DenchAli FazalTim Pigott-Smith

 

Queen Victoria strikes up an unlikely friendship with a young Indian clerk named Abdul Karim.

 

PRICE: 6,00 €

BUY YOUR TICKET HERE

 

 

Ott
31
mar

VITTORIA E ABDUL
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo 1° spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15* – 18:45 – 21:15
(*prezzo promo primo spettacolo dei giorni feriali: 6,00 €)
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

Nov
1
mer

VITTORIA E ABDUL
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Fossolo

 

Regia:

Stephen Frears

Cast:

Judi Dench, Ali Fazal, Olivia Williams, Michael Gambon, Tim Pigott-Smith

Trama:

Nel 1887, Abdul parte dall’India per donare alla regina una medaglia in occasione delle celabrazioni per il suo Giubileo d’Oro ma, sorprendentemente, trova il favore della sovrana. Il loro improbabile rapporto senza precedenti scatena una battaglia all’interno della casa reale, che mette la regina a confronto con la corte e la famiglia.

 

 

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI

 

 

 


LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
16:15 – 18:45 – 21:15
Cinema: Al Chaplin

 

Regia:

Donato Carrisi

Cast:

Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Michela Cescon, Greta Scacchi

Trama:
Un piccolo paese di montagna, Avechot. Una notte di nebbia, uno strano incidente. L’uomo alla guida viaggiava da solo. È incolume. Allora perché i suoi abiti sono sporchi di sangue? L’uomo si chiama Vogel e fino a poco prima era un poliziotto famoso. E non dovrebbe essere lì. Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto, ma sa di non avere molto tempo. Bisogna cominciare da alcuni mesi addietro. Quando, due giorni prima di Natale, proprio fra quelle montagne è scomparsa una ragazzina di sedici anni: Anna Lou aveva capelli rossi e lentiggini. Però il nulla che l’ha ingoiata per sempre nasconde un mistero più grande di lei. Un groviglio di segreti che viene dal passato, perché ad Avechot nulla è ciò che sembra e nessuno dice tutta la verità. Questa non è una scomparsa come le altre, in questa storia ogni inganno ne nasconde un altro più perverso. E forse Vogel ha finalmente trovato la soluzione del malvagio disegno: lui conosce il nome dell’ombra che si nasconde dentro la nebbia, perché “il peccato più sciocco del diavolo è la vanità”… Ma forse ormai è troppo tardi per Anna Lou. E anche per lui…

 

Acquista o prenota il tuo biglietto cliccando QUI